LUISSdebates

Fallimenti, errori, cambiamenti di rotta: risorse, inevitabili costi o inefficienze da governare?

Debater

Michele Costabile
Professore Ordinario di Marketing e di Entrepreneurship

Debater

Enrico Scianaro
Chief Executive Officer Whoosnap

Debater

Pietro Menghi
CEO Neosurance

Debater

Gerardo Gorga
CMO Whoosnap

ABSTRACT

"Fail fast to succed sooner", "Ever tried. Ever failed. No matter. Try Again. Fail again. Fail better.": innovazione e fallimento come due facce della stessa medaglia, il positivo e il negativo di tutti i fotogrammi dello start-up system.
È questo il tema cruciale di uno dei debates che animeranno la nostra Reunion e che alimenteranno la discussione (ormai ricca di teorie e casi empirici) riguardante il valore del fallimento e i suoi positivi effetti, moderati da massicce dosi di resilienza, antifragilità e di efficienza nella valutazione dei comportamenti individuali e collettivi.
In altri termini, se è vero che il fallimento è una inevitabile conseguenza del successo, perché dovremmo accettarlo in modo inerziale, rinunciando in qualche misura a governarlo e renderlo ancora più produttivo di quanto già non sia?
In questa "debate session" si confronteranno due mindset: uno "ecologico", appartenente a chi considera necessario agire sulla resilienza e sull’antifragilità, al fine di trasformare gli errori in valore; l’altro, relativamente più "deliberativo", che ritiene fondamentale ridurre tassi di fallimento ed errore ovvero diminuirne la portata, al fine di ottenere risultati economicamente rilevanti.